Festa di fine anno

Si è svolta Venerdì 17 Giungo la festa di fine anno della Sezione di Latina, sempre nella spettacolare location di “Villa Meravigliosa” che oramai da molti anni stupisce gli occhi ed i palati dei tanti ospiti che ogni anno sono presenti.

La serata è trascorsa tra premiazioni ed interventi, primo dei quali quello del Presidente di Sezione Fiore Pressato che ha ringraziato i graditi ospiti ed i ragazzi che si sono impegnati per l’organizzazione di questo importante evento e ha, inoltre, ricordato come questo sia un importante momento associativo, oltre che ludico, con il quale si conclude un’importante stagione sportiva sotto molti punti di vista. Molti gli ospiti che il Presidente ha voluto ringraziare: ill vice-presidente dell’A.I.A Narciso Pisacreta, il componente del Comitato Nazionale Umberto Carbonari, il componente C.A.I. Nazzareno Ceccarelli, i componenti del C.R.A Antonio Di Blasio, Catello Abagnale ed Emiliano Mascherano, l’assistente di Serie A Alfonso Marrazzo.
Il Presidente ha dunque passato la parola ai presentatori della serata Cristiano Partuini e Fabrizio Almanza che con maestria hanno saputo intrattenere, senza mai annoiare, le tante persone presenti.

Tanti i momenti interessanti ed emozionanti della serata, dal riconoscimento consegnato a Claudio Gavillucci per la sua prima stagione in forza alla C.A.N. A ed a Damiano Margani e Pietro Dei Giudici per aver raggiunto, durante il loro primo anno di permanenza in C.A.N. B, l’esordio nella massima serie Nazionale.
Emozionante e dolorosa la consegna del Premio Granini all’osservatore Ezio Albanesi per l’impegno profuso in qualità di consigliere. Il Premio, a partire dalla scorsa stagione sportiva, è dedicato ad Ivan Granini prematuramente scomparso lo scorso anno, lasciando un piccolo vuoto nel cuore di tutti quanti.

La serata è dunque entrata nel vivo con la consegna dei premi riservati ai migliori arbitri, assistenti ed osservatori che operano nei campionati regionali, con particolare interesse per il premio Loffredo riservato all’associato che, nel corso dell’ultima stagione, ha offerto prestazione tali da guadagnarsi la “selezionabilità” per l’organo tecnico Nazionale. Quest’anno il premio è stato vinto da due assistenti arbitrali: Marco Cerilli e Matteo Pressato, con l’augurio che potranno presto coronare questo sogno.
Prima del rush finale, con l’intervento del vice-Presidente Pisacreta e la consegna del Premio Serratore, l’assistente internazionale Veronica Vettorel ha donato alla Sezione una propria divisa internazionale con una dedica al Presidente e a tutti coloro che la hanno aiutata nel suo percorso.
L’intervento del vice-Presidente Pisacreta è conciso e mirato, con le giuste parole tocca le tematiche fondamentali della vita associativa e termina il proprio discorso con un invito all’umiltà rivolto a tutti quanti, dal giovane che ha appena iniziato la sua avventura sui campi provinciali al collega che già calca campi nazionali: “Non è importante dove arriverete, ma il percorso che avrete compiuto”.
Per concludere la serata il Presidente Onorario Michelino Serratore raggiunge Pisacreta al centro della sala per la consegna del premio Serratore, , riservato all’arbitro che, per qualità tecniche e morali, fa presagire un grande futuro; il vincitore di quest’anno è Fabio Di Serio.

Questo l’elenco completo dei vincitori dei vari premi.

Miglior s.g.s: Lorenzo Palombo, Daniele Stramazzo, Francesco Pozzato;
Miglior Juniores: Francesco Calabresi, Davide Gneo;
Miglior Terza: Luca Conti, Alessandro Capponi;

Miglior C5 – OTS: Marco Aiello, Agostino Gisfredo;

Miglior Seconda: Francesco Ercole;

Miglior Prima: Daniele Ermanni;
Miglior Promozione: Simone Sanseverino;

Miglior Eccellenza: Vincenzo Truini;

Miglior Assistente Arbitrale: Mattia Fedele;

Miglior C5 OTR: Gianmaria Monti;


Premi Istituzionali

Premio Montemurro: Gennaro Monaco;

Premio Cavalcanti: Marco Mastrobattista;

Premio Francioni: Carlo Condello;

Premio Loffredo: Marco Cerilli, Matteo Pressato;

Premio Granini: Ezio Albanesi;

Premio Serratore: Fabio Di Serio.